Come si sviluppa il progetto, la mia metodologia di analisi “snella”

Sono sempre stato un sostenitore della metodologia Lean (TPS Toyota Production System ) quindi una gestione aziendale snella, che elimini gli sprechi. Di conseguenza la mia metodologia si basa su questo concetto.

Lean non significa passare sopra i contenuti importanti ma tralasciare i ricami, le cose inutili che fanno solo scenografia, andando dritti al punto, evidenziando l’essenziale non distogliendo l’attenzione.

Il vantaggio di un “esterno” è non essere influenzato dal quotidiano e quindi non in grado di distinguere tra pregi e difetti dell’azienda perché troppo condizionato dalla routine quotidiana ovvero dalle abitudini.  

A fronte di un obbiettivo deciso in fase iniziale il mio supporto all’azienda inizia siciramente colloquiando con chi l’azienda la vive per poi arrivare ad un mio parere che verrà sottoposto tramite un documento d’analisi. Un’analisi con proposte che possono anche essere riviste e perfezionate..  

Per concludere un’azienda non deve per forza essere malata per fare questo, un check-up serve sempre per valutarne le potenzialità ed anche nuovi sbocchi o nuovi servizi e prodotti da proporre o realizzare per il proprio mercato, questo per rimanere sempre allineati con le esigenze del proprio mercato di riferimento. 

Vantaggi di questo approccio:

  • Individuazione delle criticità
  • Tempi ridotti d’intervento
  • ecc